Furgonaro: Natale a Cinesi

“Bella pe tutti, bella pe te spo’!
E’ un onore esse qui stasera in veste de campione in carica, a raccontare live l’ennesima cavalcata a pagamento con Pacciani nel cuore e un ventino (famo pure due) nel portafogli.
Qui è er vostro amico der core co le mutande friabili e il furgone senza revisione: si, sempre io, so mancato pe mesi ma riecchime qua, redivivo come er debito pubblico e Lino Banfi, come Magalli che se fidanza co na ventenne (te stimo Giancà, sallo).
Er Furgonaro è tornato! Continua a leggere Furgonaro: Natale a Cinesi

Le conclusioni natalizie del Pluridecorato

“Bella spo so er pluri, ho rimediato n cassone e rimetto telegram, non posso mica compramme n telefono e togliere denari alle sborate…
Te volevo di che ho finito l’anno vecchio e quello nuovo co delle considerazioni importanti de cui te vojo renne partecipe pure se nun te ne frega n cazzo, a strigne l’ho preso come pure n segno der destino.
Poco prima de natale stavo in giro e m’era salito n Pacciani spò che fermate proprio. Se me paravano e guardie me sarei inculato Continua a leggere Le conclusioni natalizie del Pluridecorato

Veleno racconta Scoppietto, la Dea dell’Amore e il Bar d’Ernesto

“Oramai campamo de memorie; beh ovvio, non vedendose più come ai tempi belli, se raccontamo pure qualcosa de attuale: “come va’ co’ tu moje? quanno ve accannate? ogni quanto te manna a fa la spesa? ricordate d’annà in farmacia a pijaje l’assorbenti…” e altre prese pe’r culo de sto genere.
Ma er Bianconi ce sta, da buon marito ormai succube se vive ste serate co’ talmente tanta Continua a leggere Veleno racconta Scoppietto, la Dea dell’Amore e il Bar d’Ernesto