Er Gps torna dall’italo-gitana

“Ciao spo,so er gps,l’atra vorta so tornato dall italiana mezza gitana,e gli faccio dai allora che famo? Quanto voi? Do annamo?
E me fa scendi che te porto al posto mio..
Me porta li dietro dei cartelloni vicino al cantiere, pia e sposta non so cosa,tipo un cuscinone de un vecchio divano de mi zia,zozzo e non lavato piu o meno da quando è morta lei,tipo inizi anni 80,e me dice che è er letto suo e che siccome cè li il sole era meglio spostallo.
Contratto e gli faccio vvb solita pompa cabrio,però ciò solo 20,e me dice no dai almeno 25..
Minaccio di andare via dicendogli vbb allora niente,e me fa no dai vbb te lo faccio..
Iniziato la pompa dopo un po impanicata me inizia a fà nascoditelo nascoditelo,e con un movimento del tipo de quando devi da l’erba o il fumo al amico tuo riesce a non fa vedere niente all amica.
Ovviamente gli chiedo spiegazioni e me fa,le altre non devono sapere che io lavoro senza preservativo…er 5 segreto de fatima ha fatto ahaha..
Cmq continuo e nonostante ma detto de no pe punizione che me lo ha nascosco gli so venuto in bocca prepotente…
Cmq un saluto dal gps!”

Furgonaro cerca Irina e trova Jenny

“Bella spo
un cordiale saluto a tutti li mignottari romantici in cerca della sborrata dal gusto rotondo,
qui è il vostro furgonaro che vi scrive dalla remota regione dei colli prenestini.
Ci siamo ragazzi, eccola, la migliore stagione per praticare con sddisfazione la mia specialità: la sveltina outdoor, in camporella o ner furgone, di fronte all antico emblema fiat a 4 razze diagonali, tipico der ducato.
Sto clima mite permette da tira fori le zinne anche alle scaje più timide e restie, e quando che esci er pipo non è come a febbraio che tocca cercallo cor lanternino, e poi le strade pullulano de nuovi arrivi in diretta da mamma romania e le nigeriane de notte mandano certi bacetti che poi senti lo schiocco anche dall’altro lati der nostro tereno de battaja, MAMMA TOGLIATTI.
Da n po de tempo me so fatto na macchina spo’, ce voleva dopo anni e anni de solo furgone pure pe anna ai matrimoni.
Er ducato spesso de sera rimane ai box e a dilla tutta pur io, c’ho n’attività lavorativa febbrile,
ma la voglia de infilà er cazzo dentro qualche sconosciuta.. pure quella è febbrile.
Stasera so dovuto anna a fa un lavoro cor mio fiero destriero compagno de mille schizzate.
Soldi facili e veloci, che ner modo in cui arivano cosi se ne vanno.
Cor ducato cassonato blanco appena lavato, bello splendente e accattivante che manco na mercedes classe E, nun potevo certo mancà all’appello der disagio visto anche che sur cruscotto me s’era accesa la spia del rumenometro.
Dopo n par de giri a voto sulla palmiro alla ricerca de Irina (spompinatrice de razza 30 euro cum in mouth) dirotto su via prenestina in direzione casa quando all altezza de via dell acqua
vergine trovo sta biondina un po alla sharon stone cor vestitino rosso e me pianto li a 4 frecce non curante dei mille clacson e dell’insulti.
So er campione io, sonate su sto cazzo!
La tariffa è appeetibile; so 30 euro pompa cabriolet e figa coperto, annamo subito all autolavaggio e niente, na pompa m po sciapa ma non deprecabile e poi via, a faje senti tutta la carica der caffè + l’energia der cassonato.. pare gradire o comunque finge bene, ad ogni modo se fracica regalando al sedile passeggero la slumacata rumena n.383933 e poi sborro come n toro, adesso er mondo si: è de pane e burro.
Me ricompongo, e coi polmoni pervasi da quel tenero aroma de pampers umidificate saluto jenny e ringrazio pe r servizio erogato in maniera professionale.
Che dire ragazzi, la vita a tratti po esse amara e crudele… ma ringraziamo smpre iddio che co na modica spesa potemo noleggia quer barattoletto de miele sempre bbono che è la sorca, contro il logorio della vita moderna.
Laidamente vostro.

Furgonaro”