Er Nobbile e er 4-4-2 nella Multipla

“Pazzesco Spò, spero te ricordi de me, so ER NOBBILE.
Pe forza te ricordi, penso de esse stato l’unico mignottaro cor bmw x5 pieno de briciole de TUC sulla salaria.
Non se sentimo da nbotto ma giuro che me faccio perdonà.
Te devo aggiornà su nbotto de cose, tipo l’X5 l’ho venduta a un rumeno de velletri che se chiama dragomir. già dar nome ho capito che avrebbe tenuto alto il nome del vecchio x5 co 200.000km de cui il 90% percorsi su strade statali piene de mignotte.
Te ricordi Edito? Quello co e dita lunghe? Se ne è annato a londra sto cojone.
Mo sta a lavorà ma rimpiange sempre e mignotte della formellese. D’altronde quando trovi Elena de Riano de Janeiro, la sua anima gemella ar sapor de pecora, non puoi non pensacce tutta la vita.
Ogni tanto torna a roma e quando ce sta, la visitina alle gnotte è chiaramente obbligatoria.
Te vojo proprio raccontà de 2 settimane fa.
Imbocco ar the space cinema co l’amici mia e me ritrovo Edito.
Sto cojone m’aveva fatto na sorpresa.
Imboccamo alla sala slot e me rendo conto che in tasca c’avevo 5 piotte. Che fai, non ce provi a fatte na slot? S’attaccamo a sta macchinetta der cazzo e accanto a me ce stava na zingara che continuava a vince ogni giocata. Da lì, me so ricordato delle mie scopate rare co Drina, la famosa zingara che batte all’imbocco della tangenziale est e che accetta anche pezzi da 5€ e volendo pure i punti der joy village.
Archè me sale na voja de burrata de fregna che se buttamo tutti in macchina in formazione calcistica.
A sto giro stavamo sulla multipla der fiamma, la formazione era 4-4-2, mancavano solo le 2 mignotte da mette ner bagagliaio.
Direzione ostia antica: stavorta sentivamo er bisogno de respirà un buon quantitativo de salsedine secca al suono de capocciate de roberto spada.
In macchina ce stavamo io, er fiamma, edito, er buccia, palollo, andvea, iran e sfinge.
Tanto pe preparamme alla serata m’ero messo i boxer daa chupa chups, non cambiandoli da na settimana ero pronto ad affrontà una serata al sapor de sottobosco.
Se famo tutta la Colombo coi carnifex a palla, dovevamo caricasse i testicoli de odio contro i vegani. Na vorta arivati se fermamo da du italiane RARISSIME, Claudia e Esmeralda, de origine prettamente calabrese. C’avevo er cazzo viola come a nduja.
Caricate subito in macchina, annamo al parchetto vicino zi checco. Er livello de degrado era tarmente arto che non potevamo manco scenne dalla macchina, ce stavano troppe persone che portavano er cane a cacà. Trovato un buco pe infrattasse stavamo tutti belli stretti nella multipla, nulla che ce potesse spaventà visto che a bordo de na macchina co i rotoli non te poi de certo senti in difetto.
A turni sfruttamo il bagagliaio. Claudia c’aveva no stacco de coscia che se m’avesse detto che c’aveva er cazzo sarei diventato temporaneamente gay.
Volume 2Penso che sia stata l’unica vorta che m’è piaciuta a salsa portoricana, er ritmo era tarmente costante che claudia dentro a fregna c’aveva na catena de montaggio daa fiat.
L’unica cosa che me infastidiva sai cos’era spò? e basette.
Cazzo io c’ho er barbone ma questa ar posto dee basette c’aveva e piste de atterraggio de fiumicino. Quando capitava che se sfregavamo cor viso, me faceva er trapianto de capelli che manco cesare ragazzi co l’istituto sanders.
Dopo de me è er turno de edito co esmeralda. Te giuro spo, se non l’avessimo conosciuta pe strada ce la saremmo sposata. Classica donna der sud cor crocifisso ar collo che, per quanto je ballava mentre se cavalcava edito, cristo stava pe casca dalla croce in punta de piedi.
Er fiamma e l’altri nel frattempo hanno trovato ottima compagnia co du rumene e na croata. Cittadinanze strane che a me me dicono poco… sarà Sarvini ar governo, ma io già me sento a disagio a roma est, figuramose nell’est europa.
Er problema era che ste rompicojoni ce chiedevano de usà er preservativo.
A ostia regà i distributori te vendono i preservativi fatti cor budello dei morti de chernobyl, che quando te lo metti, te se forma n’artra epidermide sur cazzo. In pratica se voi fa bella figura co na pischella e dura na bona mezz’ora te devi mette quelli. se chiamano “FALLO PROTETTO” e so i preservativi daa coop. Che spettacolo i supermercati italiani, edito s’è quasi commosso.
Come se dice spò, mezza piotta a capoccia e te levi er pensiero. Anche perchè ste pischelle romane m’hanno rottoer cazzo, ma ndo la ritrovo una che se fa scopà cor condom der supermercato? solo na professionista de ostia accetterebbe e se avesse ruttato dopo n’ingoiata se sarebbe meritata un padre nostro in coro.
Pagata la somma e riportate ar punto de partenza, ce siamo fermati sur pontile de ostia a guardà le stelle. D’artronde spò, prima che puttanieri semo amici e mezzi romantici quando se tratta de sorca.
ma quanti cazzo de sordi avemo speso pe annà a mignotte nella vita nostra?
Salaria, cassia, pontina, togliatti, tor de quinto in genere, prenestina, formellese, tangenziale, pietralata, ostia…ma d’artronde spò ce sta gente che li butta i sordi. Noi invece avemo movimentato sempre l’economia a testa arta. E continueremo nella nostra missione, fin quando er cazzo non ce esploderà in preda a convulsioni epilettiche.

Te amo spò.

Er tuo

NOBBILE”

Multiplatece:

views
178