Rollo, Cagasotto e Annamaria, italiana de Monterotondo (History Spotted)

“Bella Spò! So di nuovo io, Rollo. Visto che oggi c’ho la giornata de riposo e me sto a rompe il cazzo ho deciso de raccontatte la storia che m’ha portato sulla via della beatitudine: ero fidanzato, na bella storia seria e appagante, in una parola monotona…
Na sera parto coll’amico mio Cagasotto (anche se lui vorrebbe fasse chiama LoSpagnolo per via della sua esperienza con una signorina d’appartamento che era spagnola, ma finchè non verrà pe strada co me rimarà Cagasotto) volevamo annà a prende un po d’erba dal mister di fiducia dell’epoca e fasse qualche birretta… Bè partimo, famo quello che toccava fa e nel bel mezzo del viaggio je faccio al Cagasotto ” Aoh Cagasò’ lo sai che me sta a salì la voja de anna a mignotte, mo se ne beccamo qualcuna me ce fermo e me faccio fa un bocchino” e lui ” Ma sta a di davero? Secondo me non te regge”. Ah Spò, al non te regge m’è s’è chiusa la venuzza ar cervello e me ce so impuntato, dovevo famme fa un raspone a tutti i costi, ne andava del mio onore, fatto sta che ormai stavo fori Roma sulla salaria, che era vota…
Dopo monterotondo una visione… Sta cavalla alta un metro e ottanta un pò chiattona ma co du zinne che facevano du province distinte, m’avvicino e me sale l’imbarazzo e un po de nervosismo, lei s’avvicina alla macchina, me saluta e se presenta “Annamaria” e c’avrà avuti na cinquantina d’anni, però attizzava…cazzo Spo era italiana, italianissima… non ce credevo Spo.. je dico che c’avevo voja de un succhione al budello e lei me dicevo che voleva un ventello, je faccio guarda pe venti però ce devi fa tutte e due (me e Cagasotto) senno io c’avevo 10 euri più qualche spiccio pe le sigarette, accetta e sale in macchina accosto in un punto tranquillo e Cagasotto scende dalla macchina, dopo che è sceso questa inizia a chiacchiera e a dimme tutte cazzate, vado pe tiramme giu i jeans e manco il tempo de famme scende le mutanne che lei lo prende in mano e ce gioca un pò a na certa me mette il cappuccio e inizia a lavorà de bocca,Mai, manco quella che era la mia ragazza aveva mai toccato livelli di qualità così elevati, Quanno arrivo al culmine me sentivo come s’è sentito Materazzi dopo avè segnato il pareggio nella finale dei mondiali ed ho anche schizzato così alto..
Volume 2Spo da lì me se aperto un mondo, certo non so un assiduo frequentatore perchè so un giovincello e ancora me piace la fregna aggratiss e quella conquistata, ma la strada da emozioni uniche. Vabbè me so tolto sto sassolino dalla scarpa perchè tenemme ste cose dentro è brutto e invece è bello condivide ste mandrakate col monno.
Ciao Spò, Ciao a tutti, Rollo.”

views
16