Er Vistoso da Diana imparanoiata e impaurita

“Bella Spo’, so’ quer vecchio zozzo der Vistoso.
Si lo so nun me so fatto sentì pe’ tanto, ma c’ho avuto tanti de quei cazzi da fa che fra mpo’ me danno la cittadinanza rumena e me rinominano “Ionela”.
Comunque, te volevo raccontà de qualche giorno fa, m’è successa na cosa strana.
Eschio de casa pe famme ngiretto co n’amico e da casa mia a casa sua (abbastanza vicine) conto la bellezza di prostitute 15, prendo lui, giramo mpaio d’ore, ed il conteggio sale a 36.
Tutto questo solo fra Eur, marconi e colombo… sembrerebbe la serata perfetta no? No, manco pe er cazzo. A na certa spunta una Stilo blu della PS che inizia a fermarle tutte. TUTTE.
Una dopo l’altra. Ammollo a lui, me dirigo sulla togliatti, ormai se saranno fatte le due, ed inizia il solito circolo vizioso del carpe diem. Ne vedo una che me ingrifa, me dico “tempo de fa er giro, si nun trovo de mejo me la carico” torno e non c’è più. Ed una, e due, e tre, e sto a rosicà come na termite, e me ne ritorno all’Evr a mach 2.
Premetto che strada facendo nella sera avevo già avvistato un paio di vecchie conoscenze con cui sarei andato sul sicuro, benchè io sia uno che per sua decisione non è mai stato due volte dalla stessa, questo giorno m’ero detto che in extremis, considerando er livello de bossetti che c’avevo in circolo, avrei fatto no strappo alla regola. Arrivo la pe le 3… Sparite. Tutte. Rimasti giusto 3 roiti scuderia marconi. Trovo una in macchina, tempo de fa inversione e s’era smaterializzata. Realizzo la sconfitta, inizio a dirigermi verso casa quando in una via secondaria chi trovo?
Dianona nazionale! Una che m’ero già caricato ab illo tempore, una delle migliori stradali mai provate, una sorca della madò… ma che ce fa a duecento metri dalla piazzola?
Tempo de girà er palazzo e la approccio. Vedo che cammina imparanoiata, guardandosi dietro di continuo. Mi spiega nel suo italiano-rumeno che uno stronzo, ubriaco, uno che le fa sempre ‘sto scherzetto, l’ha lasciata lì sul luogo della trombata, non ho capito se prima o dopo aver consumato / pagato, so solo che già je rodeva er culo.
Adesso, chiunque sia andato a mignotte più de 3 volte in vita sua sa bene che “mignotta che rosica bene non succhia” e semo tutti assolutamente d’accordo, ma erano quasi le quattro, ero arrapato come raffaele sollecito a na festa erasmus, cazzo dovevo fa? Me la carico, mi riconosce, mi chiede se la piazzola dell’altra volta (due mesi fa credo) è libera, le dico di no, mi chiede se so per quale motivo ci sono tutte ste guardie, cazzo so’ er sindaco? Mi porta in un altro posto anch’esso abbastanza geniale. Caccio fuori i soldi che s’era tipo scordata di chiedermi e lei stranamente mi chiede se vogliamo andare dietro.
Dico stranamente perché l’altra volta aveva insistito per i posti davanti e avevo praticamente tirato n’carcio al touch screen che se lo crepavo capace me partiva nmese de stipendio.
Comunque, noto fin da subito che la performance è assolutamente moscia. Denti, che l’altra volta non c’erano, si fa scopare da sopra praticamente senza muoversi.
Sborro, sborro battesimo prima comunione e cresima fuori dal mio corpo, se ripulimo, lei dice che rimane dietro, io vado al posto di guida e tiro fuori altri 10 euro nel vano tentativo di risollevare la giornata alla povera cucciola che era veramente a pezzi, lei ringrazia e strada facendo inizia a raccontare una storia.
Adesso, io sono una persona molto diffidente, in particolar modo con queste signorine che fanno un lavoro abbastanza simile al mio dove la bugia è l’unico modo per sopravvivere, quindi per ora mi limito a riportare ed a lasciare a voi il giudizio, praticamente dal suo resoconto risulterebbe che pochi giorni addietro un tizio in una smart nera l’avrebbe caricata, portata lontano (dice lei dopo Viterbo) minacciandola con un coltello, “scopata in ogni buco” rapinata, picchiata e lasciata in mezzo alle fratte, per poi tornare in zona e rifare la stessa cosa con un’altra.
Ora, purtroppo avendo io la sensibilità di un decespugliatore tutto quello che sono riuscito a dire è un “Mi dispiace, cazzo” ma sta poraccia stava seriamente per piangere.
Io de zoccole in vita mia non ne ho conosciute biblicamente 3, ne ho conosciute biblicamente 28, e dopo tutto questo tempo, in questo caso non so’ ancora che parere farmene.
Volume 2Noi tutti sappiamo che tante di queste signorine come secondo lavoro vendono storie strampalate ai clienti diciamo un attimino più gentili nella speranza di circuirli, imbonirseli e succhiarne quanti più soldi possibili e la mia naturale propensione alla diffidenza mi fa pensare che la fattispecie era questa MA, devo riconoscere che lo stato psicologico della signorina, che l’ultima volta era simpaticissima e proattiva, è veramente ma veramente colato a picco quindi qualcosa di terribile deve esserle successo davvero. Peraltro stava pure imparanoiata che tutto ‘sto andirivieni di tutori della legge fosse dovuto al fatto che lei aveva sporto denuncia. Vaglielo a spiegare che per le forze dell’ordine loro contano come spade quando regna bastoni e quelli girano solo pe’ facce i verbali e rovinacce la vita a noi.
Quindi, volendo ricapitolare, se sto fantomatico tizio della smart nera esiste, e magari legge sta pagina, ci tengo a ricordargli che la giustizia divina c’è per tutti, all’inferno c’è un girone specifico per i bottanieri come me ma quello della gente come te sta talmente più in basso che hitler stalin e mao te guardano dar piano sopra e te fanno “a ci nun vorrei sta ar posto tuo” perchè porcoquello all’asilo t’avrebbero dovuto spiegà che le ragazze non si toccano neanche con un fiore,
e questo ricordatelo sempre. Se al contrario la storia è inventata e l’umore della povera cucciola diana è stato abbattuto da qualcos’altro, beh è abbastanza inverosimile che dianina legga questa pagina, ma in quella possibilità su trecento miliardi vorrei tanto dirle cose assolutamente scontate tipo che la vita riserva anche sorpresoni positivi, che nun semo tutti fiji de na baldracca come chi t’ha fatto piagne, che potrei esse benissimo tu padre e a sta veneranda età te garantisco che pure se i primi 30 magari so’ stati na merda se fa sempre in tempo a ripijasse, e tante altre cose che a st’ora della notte non me sovvengono. Forza e coraggio ciccia ❤
Detto questo, vado a famme na pippa ripensando ar culo de Diana, bella a tutti.”

views
56